Bitcoin rompe $12k di nuovo chiudendo la candela settimanale più alta per 2,5 anni

Bitcoin rompe $12k di nuovo chiudendo la candela settimanale più alta per 2,5 anni

I tori Bitcoin sono ancora pronti per la carica, dato che il principale asset digitale al mondo rompe di nuovo la barriera dei 12.000 dollari.

Il Bitcoin ha raggiunto il livello psicologico di 12.000 dollari per la seconda volta qualche ora fa durante la sessione di trading asiatica. La mossa ha portato ad un guadagno del 4,4% per l’asset nelle ultime 24 ore secondo Tradingview.com.

Durante il fine settimana, Immediate Edge è scivolato a un minimo intraday di 11.540 dollari la domenica, ma è riuscito a ritrovare la calma con i compratori che lo hanno spinto al suo livello più alto per oltre una settimana. La mossa è stata grande per i grafici a lungo termine, soprattutto per la vista settimanale.

La più alta candela Bitcoin da 2,5 anni

L’analista Josh Rager ha osservato che la chiusura settimanale è stata la più alta candela che BTC abbia visto dal gennaio 2018, aggiungendo che si aspetta che lo slancio continui.

„Bitcoin ha appena avuto la più alta chiusura settimanale degli ultimi 2 anni e mezzo…
Dico solo che mi aspetto che il prezzo continui a pompare questa settimana“.

Ha aggiunto che c’è stato un aumento del trend settimanale, anche dopo il ritiro di 12.100-10.500 dollari.

Il collega analista, ‚CryptoHamster‘, ha raffigurato una formazione triangolare che è stata spezzata, tuttavia ha aggiunto la cautela che i volumi non sono grandi, il precedente massimo di 12.090 dollari di questo mese non è stato ancora superato, e potrebbe essere una falsa evasione.

Ingrandendo, Bitcoin sta facendo trading ben al di sopra delle medie mobili a 50 e 200 giorni, ma deve ancora superare il suo massimo del 2019. Il rally in corso da cinque mesi assomiglia molto a quello dell’inizio del 2019, ma a questo punto l’anno scorso lo slancio si è esaurito e gli orsi hanno ripreso il controllo.

Altrove sui mercati cripto

L’Ethereum ha ritoccato di nuovo 400 dollari e rispecchia i movimenti del suo fratello maggiore. Lo slancio per la più grande piattaforma di contratti intelligenti del mondo è stato spinto dal lancio, avvenuto con successo la scorsa settimana, della rete di test pubblica finale per il tanto atteso aggiornamento dell’ETH 2.0.

Dallo stesso periodo del mese scorso, l’Ethereum ha guadagnato il 66% ritornando a un livello di due anni intorno ai 400 dollari. Come per il fratello maggiore, un ritiro potrebbe essere imminente prima di un ulteriore slancio verso l’alto.

Tra gli altri asset cripto che hanno dato buoni risultati durante il fine settimana c’è Chainlink, che ha raggiunto il massimo storico di 14,30 dollari un paio d’ore fa, con un aumento dell’8%. La mossa ha permesso a LINK di superare Bitcoin SV e Litecoin in termini di capitalizzazione di mercato, che ora è di 4,7 miliardi di dollari.

La capitalizzazione totale di mercato per tutte le crittocorse è attualmente a 364 miliardi di dollari, il suo livello più alto da giugno 2019.

Back To Top